Botteghe e artigiani. Marmorari, bronzisti, ceramisti e by Giorgio Bejor et al.

By Giorgio Bejor et al.

Show description

Read or Download Botteghe e artigiani. Marmorari, bronzisti, ceramisti e vetrai nell’antichità classica PDF

Best italian_1 books

Naming the Rose: Eco, Medieval Signs and Modern Theory

Literary examine on Eco's The identify of the Rose

Additional info for Botteghe e artigiani. Marmorari, bronzisti, ceramisti e vetrai nell’antichità classica

Example text

A Roma fu introdotto da Lucullo, per cui fu chiamato anche marmo luculleo. Marmo iassense o marmo cario o marmo cipollino rosso (Tav. 6), estratto presso Iaso, sulla costa della Caria, ha grana fine e compatta, con fondo rosso cupo ed esiste in differenti varietà. Era usato soprattutto per colonne e rivestimenti. Granito violetto o della Troade (Tav. 7). Una quarzo-monzonite grigio chiara, con cristalli bianchi o viola chiaro e inclusioni nere; estratto nella Troade, a nord di Pergamo. Marmo pavonazzetto (Tav.

Entusiasmo e inesperienza fecero sì che quel primo colpo venisse dato decisamente troppo forte: si spaccò l’intera lastra. Lo zio montò su tutte le furie: prese un bastone che stava presso di lui e con quello diede un poco invitante benvenuto al neofita. Il piccolo tornò a casa singhiozzando e mostrò alla mamma i segni delle percosse, lamentandosi perché lo zio era troppo crudele, dicendo che era semplicemente invidioso, perché temeva che lui, il nipote, sarebbe diventato più bravo. Alla fine di quella giornata così poco fortunata, cadde in un sonno profondo, durante il quale gli apparvero in sogno due donne; ciascuna di loro, tirandolo per una mano, voleva portarlo con sé.

Il cosiddetto Pittore di Berlino, in una oinochoe a figure rosse, adesso a Berlino, aveva rappresentato la stessa Atena come Atena Ergane, cioè operaia, con il consueto elmo corinzio, ma vestita con chitone e mantello annodato in vita come un’artigiana; modellava un cavallo, esso stesso una statua d’argilla da sottoporre poi alla cottura, o forse un modello (Fig. 2). Fig. 2 Oinochoe a figure rosse con Atena Ergane. Berlino, Staatliche Antikensammlung. Plinio e la nascita della scultura La Storia Naturale di Plinio il Vecchio, trattando negli ultimi libri dell’utilizzazione dei minerali per la creazione delle opere d’arte, distingue chiaramente la scultura in pietra o in marmo da quelle in bronzo; così alla prima è dedicato il XXXVI libro, alla seconda il XXXIV.

Download PDF sample

Rated 4.54 of 5 – based on 45 votes